gu mi 


arte e architettura



chi - cosa -  come       (who - what - how)
10 comandamenti       (commandments)
ricerca                       (research)
novità                        (news)

︎ ︎︎






fare significa
evocare le possibilità latenti
della natura 

GUMI è una navicella spaziale che viaggia tra i mondi dell’arte e dell’architettura.
Realizza oggetti, installazioni ambientali ed architetture che provocano i punti di contatto tra il paesaggio naturale ed il paesaggio culturale. 



︎

raggio di intervento compreso tra i 20 e i 30km 

La scelta di non disporre di un’automobile ci spinge a pianificare i lavori con minuziosa cura e trasparenza con il committente.
Non siamo un’impresa edile ma un’impresa culturale e un processo di trasformazione che considera il peak oil.

cosa:
Installazioni site-specific di arte ambientale con materiali naturali.
Progettazione di architettura in legno e design di interni realizzati in collaborazione con artisti ed artigiani di eccellenza.
 
come:
Si utilizzano materiali naturali impiegati con tecnologie semplici ma durevoli. Qualsiasi cosa realizzata non è fatta per passare in fretta ma per lasciare un’impronta nella memoria. Il materiale che viene privilegiato è il legno declinato ed interpretato nei modi più adatti al luogo, al tempo e alle necessità.


GUMI è un progetto di Guido Mitidieri, architetto italiano nato a Firenze il 14 Gennaio 1990. 
Si laurea con il massimo dei voti in Architettura Magistrale presso l’Università degli studi di Firenze nel dicembre del 2015. Relatore della tesi il professore e direttore del dipartimento di tecnologia Roberto Bologna. La tesi studia e progetta un centro di primo soccorso e accoglienza per migranti sull’isola di Lampedusa. 
Nel 2016 si trasferisce in Finlandia ad Helsinki, dove segue un Master di specializzazione in architettura del legno presso la Aalto University, school of arts, design and architecture, il Wood Program master studio.

Ha lavorato in Finlandia come designer ed architetto presso il Casagrande Laboratory di Helsinki e lo studio di design di interni Puuguru.
In Italia vanta collaborazioni di prestigio con artisti, ricercatori e curatori: architetto ed artista Mauro Andreini, scultrice e ricercatrice Stella Battaglia, professore associato di geometria descrittiva UniFi Barbara Aterini, scultore Stefano Pierotti di Pietrasanta. 

Ha partecipato e contribuito alla realizzazione di workshop di architettura nazionali ed internazionali.